Menu' Utente

Vuoi accedere al Forum ed altro? Registrati.

Newsletter del CAI
Newletter del CAI di Lanzo
Newsletter eventi nelle valli



Vuoi ricevere le news del CAI Lanzo? Registrati.
Sondaggi
Cosa ne pensi del nostro nuovo portale?
 
Home

Ultime notizie dal CAI (Cliccare sull'immagine grande per aprire la notizia)

Peregrinatio

  Orta e Varallo: due sacri monti unito da un cammino. Fu il vescovo Carlo Bascap...

Corso per istruttori CAI di arrampicata libera

La Commissione Interregionale Scuole di alpinismo, scialpinismo e arram...

Nuovi itinerari per ciaspole

A Usseglio è attivo un nuovo itinerario per ciaspole, percorso ad anello con parte...

  • Peregrinatio

  • Corso per istruttori CAI di arrampicata libera

  • Nuovi itinerari per ciaspole

postheadericon Valli di Lanzo

postheadericon News da "Lo Scarpone"

Tutte le notizie principali
CAI Lo Scarpone on-line - News
  • La Grande Guerra e l’ossessione nazionalista del confine naturale: le Alpi da cerniera a barriera di popoli.

    "I temi che riguardano le guerre in territorio alpino mi portano a riflettere sul ruolo determinante avuto dalla nascita degli Stati nazionali. La messa a punto di una nuova dottrina geopolitica per le Alpi (1713), mutuata dalla pace dei Pirenei (1659), ha accelerato la trasformazione del territorio alpino in terreno di guerra.

  • Eliski, valanga in Val di Susa su un gruppo di sciatori, due morti

    Due morti in val Thuras - un franco-italiano, guida alpina e volontario del soccorso alpino, e un francese - una laterale della Val di Susa, nel Comune di Cesana Torinese, sotto una valanga che ha spazzato i pendii del monte Terra Nera. La prima delle due vittime è Luca Prochet, 53 anni, residente a Briançon ma domiciliato a Usseaux in Val Chisone, già direttore regionale della scuola tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese. Lascia la moglie, Christine Fresier, anche lei del soccorso alpino, e due figli.

  • Il CAI di Bergamo guarda ai giovani "Sono il nostro futuro"

    Una frase che ricorre di frequente nel Cai e che anche sabato 28 marzo, all'assemblea della Sezione di Bergamo che si terrà al Palamonti, la sentiremo ripetere ancora e più volte. I giovani non solo come ricambio generazionale ma come forza autentica dell'intera associazione. «Sì - sottolinea il presidente sezionale Piermario Marcolin - è a loro che guardiamo e rispondono bene alle nostre iniziative. Lo vediamo soprattutto nei corsi che il Cai organizza per avvicinarli alla montagna. Certo, esiste anche per noi, come per l'associazionismo in genere, il problema quando si passa dai ragazzi ai giovani dai 15-16 anni in su.

  • I volontari della Sat al lavoro su 5.348 km di sentieri

    5.348 è il numero di chilometri dei sentieri Sat in Trentino che in totale hanno appena superato quota 1000 (esattamente 1001) dopo l'inserimento nell'apposito catasto di 17 nuovi sentieri per circa 65 chilometri. Il dato lo ha fornito qualche settimana fa Tarcisio Deflorian, presidente della Commissione Sentieri della Sat in occasione della presentazione del volume «Sentieri sui monti del Trentino», ovvero la nuova edizione, aggiornata rispetto alla precedente del 2004, del cosiddetto «Catasto dei sentieri Sat». Una rete che tocca ogni angolo del Trentino, e che viene mantenuta efficiente e sicura da un piccolo esercito di volontari che in 83 Sezioni e gruppi su 88 lavora in silenzio e costantemente lungo l'intero arco dell'anno.

  • Appello del CAI di Finale Ligure: schiodare le volte naturali del Finalese

    Quante pareti in questo entroterra di Finale Ligure: muri d'ocra che svettano da una vegetazione ormai folta. E sullo sfondo il mare. «Eppure c'è chi ha voluto attrezzare anche le grotte, monumenti della natura, a volte con interventi anche dell'uomo», dice il presidente della Sezione finalese del Club alpino italiano Maurizio Palazzo. Sta lontano da ogni polemica: «Non siamo qui a colpevolizzare nessuno, ma è ora di schiodare quelle volte naturali. Anche la Sovrintendenza è d'accordo». L'invito è ormai partito a chi qualche anno fa ha tappezzato grotte splendide come la Pollera di spit cementati. Per arrampicare con il brutto tempo, soprattutto per poter seguire il sogno di gradi di difficoltà vicini a quella dell'ormai famosa grotta scandinava di Flatanger, dove Adam Ondra ha compiuto exploit, è riuscito a seguire linee di volta graduate anche 9b+. Occorre fare la giusta proporzione, il Finalese non ha grotte paragonabili per ampiezza a quella norvegese, tuttavia sono di grande impegno.

  • Una donna alla guida della Sezione di Teramo del Club alpino Italiano

    Cambio al vertice della Sezione di Teramo "Gran Sasso" del Club Alpino Italiano. Nella trascorsa assemblea dei Soci di sabato 21 marzo è stato eletto il nuovo Presidente nella persona di Ilaria Misticoni che succede a Luigi De Angelis, che lascia il mandato dopo 14 anni. Sono risultati eletti nel nuovo Consiglio Direttivo Mario Di Basilio (Vice Presidente), Luigi Pomponi (Segretario), Franco Di Michele, Lucio Brunetti, Aurelio Ferreo ed Erika Iampieri.

  • I giovani si assumono la responsabilità degli spazi naturali alpini

    Le prestazioni degli spazi naturali a beneficio dell’uomo sono difficili da quantificare in Euro o in Franchi. Sono invece incommensurabili. Proprio per questo i cosiddetti servizi ecosistemici devono essere considerati nelle decisioni a livello di pianificazione territoriale e legislativo. Per questo ci vogliono conoscenze e consapevolezza. Il progetto internazionale recharge.green si prefigge come obiettivo la mediazione fra protezione della natura e produzione di energie rinnovabili. Ma quale valore attribuiscono i giovani abitanti delle Alpi agli spazi naturali? Una prima idea la fornisce il Parlamento dei giovani per la Convenzione delle Alpi, Youth Parliament to the Alpine Convention (YPAC), riunitosi a Kamnik, in Slovenia, dal 16 al 20 marzo 2015.

  • Assemblea regionale dei Delegati CAI Liguria

    Il giorno 12 aprile 2015 è convocata a Chiavari l’Assemblea Regionale dei Delegati della Liguria.
    Detta Assemblea si terrà presso la sede della Sezione di Chiavari, Via Capitano Renato Orsi 29 - Chiavari, con il seguente programma:

  • L'Università della Montagna ospita e trasmette online un corso sul patrimonio artistico e culturale della Valle Camonica

    Il Centro Camuno di Studi Preistorici in collaborazione con l’Università della Montagna (Università degli Studi di Milano - Sede di Edolo BS), e con il contributo di Fondazione della Civiltà Bresciana, propone un corso di aggiornamento sul patrimonio della Valcamonica, libero e gratuito, per studenti universitari, operatori turistici, insegnanti, accompagnatori e guide storico artistiche: “La realtà camuna dalla Preistoria al Medioevo: aggiornamenti dalle ricerche 2000 al 2014 - Ciclo di aggiornamenti per insegnanti, operatori culturali, guide turistiche”.

  • Una serata con Giancarlo Ferron apre il ciclo "Vivere l'ambiente" 2015 del CAI

    L'edizione 2015 del progetto del Club alpino italiano "Vivere l'ambiente" sarà incentrato su "I Parchi naturali cuore verde del Paese" e prenderà il via il prossimo 9 aprile a Marghera.

    La serata, in programma alla Biblioteca (Piazza Mercato 40/b) alle 20.45 con ingresso libero, avrà come protagonista Giancarlo Ferron, che affronterà il tema "I Parchi e le Aree protette - Uomini e bestie".

  • Cerca nel sito
    Calendario attivita'
    Marzo 2015
    L M M G V S D
    23 24 25 26 27 28 1
    2 3 4 5 6 7 8
    9 10 11 12 13 14 15
    16 17 18 19 20 21 22
    23 24 25 26 27 28 29
    30 31 1 2 3 4 5
    Aprile 2015
    L M M G V S D
    30 31 1 2 3 4 5
    6 7 8 9 10 11 12
    13 14 15 16 17 18 19
    20 21 22 23 24 25 26
    27 28 29 30 1 2 3
    Situazione Meteo
    Piemonte
    Precipitazioni: 1%
    lun, 30 marzo 2015
    Vento: 6 nodi O
    Pomeriggio