Utilizziamo solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per migliorare la vostra esperienza di navigazione sul nostro sito web. Continuando la navigazione accettate la nostra informativa sui cookies.

GTA nelle Valli di Lanzo

Nelle Valli di Lanzo il Sentiero Italia segue quasi fedelmente il tracciato GTA (Grande Traversata delle Alpi) per cui non si è reso necessario ideare nuovi sentieri ed itinerari ...

per saperne di più

slide-hp_avvistamento.jpg

Rocca Moross

La Rocca Moross vista dalla conca dei Tornetti La Rocca Moross vista dalla conca dei Tornetti

Rocca Moross (2135 m)

Arrivando nell'ampia e soleggiata Conca dei Tornetti appare subito a destra un'imponente parete rocciosa solcata da ripidi canaloni con una lunghissima cresta sommitale quasi orizzontale: è la Rocca Moross (Moross è il nome corrotto di "mont ross" ossia "monte rosso", dal colore rossigno delle sue rocce). Immediatamente ad ovest vi è il Colle Pian Fum. La zona in cui si snoda l'escursione è molto bella anche se la costruzione di un impianto di risalita che porta al Passo Miette, proprio sopra ai Tornetti; ha aperto una brutta ferita nel fianco della montagna. Nel cuore della conca si nota anche la singolare figura del Roc Sapai (1364 m), utilizzato come palestra di roccia. Il toponimo del colle Pian Fum, è dovuto alle frequenti nebbie presenti; la zona è anche ricca di leggende e vecchi racconti (vedere descrizione itinerario Lago di Viana). La Rocca Moross è una montagna ben visibile anche dalla pianura, da lontano si presenta come un enorme lastrone roccioso posto in posizione inclinata: La traccia da percorrere è segnata con sbiaditi bolli rossi e si muove con andamento da ovest a est. Dalla cima il panorama è molto interessante, specialmente nelle giornate limpide e ventilate.

Accesso:

Arrivati a Viù lasciare una prima piazza adibita a parcheggio sulla sinistra, superarne una seconda (dove c'è il municipio) e, dopo una strettoia, superare una terza piazzetta. Dopo un breve rettilineo, ad un bivio, lasciare la strada principale che scende a sinistra per andare diritto iniziando a salire verso i Tornetti (indicazioni). Seguire la strada principale ignorando le numerosissime deviazioni mentre ad ogni tornante il panorama si amplia. Dopo Cramoletti di sopra un tratto quasi pianeggiante conduce infine ai Tornetti, dove si trova un bivio (in alto a destra si vede la chiesetta), andare a destra in salita (andando diritti si finisce nella piazzetta del paese, dove termina la strada). La strada sale tra isolate costruzioni e pascoli con molti tornanti (il fondo della strada è in cattive condizioni) fino ad arrivare all'impianto di risalita, ormai inutilizzato, dell'Alpe Bianca. Nei pressi lasciare l'auto.

Salita:

  • Località di partenza: Alpe Bianca ai Tornetti di Viù (1450 m).
  • Tempo di salita: 2 h 30 min.
  • Difficoltà: E (escursionismo medio).

Salita alla Rocca Moross

Proseguire lungo la strada che diventa sterrata, supera una prima sbarra metallica e passa sotto ad una rupe sormontata da un pilone votivo. Oltrepassato lo skilift si supera un'altra sbarra per iniziare una serie di tornanti che permettono di guadagnare quota. Superato un costone si affronta un tratto pianeggiante e si trova sulla sinistra la deviazione per il Lago di Viana, proseguire lungo la carrareccia. Si attraversa poi il Rio Viana che scende dall'omonimo lago e continuando si lascia sulla destra una diramazione che scende all'Alpe Prot (1610 m) passando poi vicino ai caratteristici monoliti rocciosi conosciuti come Rocce Rosse. Si riprende a salire superando ripidi tornanti e , lasciata a destra l'Alpe Grosso (1763 m), si giunge al Colle Pian Fum (1999 m), posto tra la Rocca Moross a destra e l'arrotondato rilievo del Monte Marmottere (2192 m) a sinistra. Dal colle si ha un bel colpo d'occhio sull'Alpe Saulera (1977 m) e su parte dell'omonimo pianoro. Si piega a destra per raggiungere una poco pronunciata asperità di rocce e terra nei cui pressi si individuano tracce di sentiero inizialmente non segnato ma comunque facilmente percorribile. Aggirato sulla sinistra uno sperone roccioso e poi una pietraia, si incontrano bolli rossi su alcune pietre. Si passa poi vicino ad uno strapiombo lasciandolo a destra: si tratta del marcato canalone che taglia il versante sud della Rocca visibile dalla Conca dei Tornetti. Proseguendo sempre verso est, con marcia diagonale in salita, si superano altre due pietraie e si risale più decisamente il versante settentrionale della montagna. Piegando a destra viene vinto un tratto più ripido e si guadagna così l'evidente cima della Rocca Moross, con buon panorama circostante.

Discesa:

Per l'itinerario di salita.

Mappa del percorso

Altro in questa categoria: « Monte Civrari Rocciamelone »

CAI Sezione di Lanzo T.se

Tel. 360 444949
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Via G. B. Savant 1
10074 Lanzo Torinese (TO)

Follow Us